Sud America

Perù

Il Perù è una nazione sudamericana che ospita una parte della Foresta Amazzonica e Machu Picchu, l'antica città inca situata sulla catena delle Ande, il luogo che più lo rappresenta nell’immaginario comune. La regione che circonda Machu Picchu è ricca di siti archeologici, tra cui la Valle sacra degli Incas, il Cammino degli Incas e la città coloniale di Cusco. Il Perù offre una varietà di paesaggi e di attrazioni davvero unica. Si passa dal deserto di sabbia, alle lagune altiplaniche, dai canyon alle città coloniali, dalle rovine Inca ai villaggi galleggianti, dalla foresta amazzonica alle vette andine, dalle montagne colorate alle misteriose linee di Nasca. Sull'arida costa peruviana che si affaccia sul Pacifico sorge Lima, la capitale, con un centro coloniale ancora oggi ben conservato e un'importante collezione di arte pre-colombiana.

Lima è una vibrante metropoli che cambia in continuazione, trasformandosi anno dopo anno senza snaturare la sua natura più autentica. Lima offre tutto quello che ci si aspetta da una capitale internazionale, vita notturna, cultura, grandi musei, un bellissimo centro storico. Ma la città si apprezza anche e soprattutto nei suoi luoghi più quotidiani. Dai quartieri affacciati sull’oceano dove si respira l’atmosfera del più autentico Sud America. Meritano una visita i quartieri di Miraflores e Barranco, che rappresentano l’anima hipster e trendy della città.  Lima offre inoltre una scena gastronomica di livello internazionale con alcuni dei migliori ristoranti di tutto il Sud America.

Il Machu Picchu è una delle più straordinarie attrazioni del pianeta. Una delle Sette Nuove Meraviglie del Mondo Moderno. Patrimonio dell’Umanità Unesco, Machu Picchu è il simbolo stesso del Perù.
Le sue origini sono avvolte nel mistero e, secondo gli storici, la sua fondazione risale al 1440. Visse il suo apogeo per tutto il secolo successivo fino all’arrivo dei conquistadores spagnoli. Da qui inizia a scomparire dalle mappe, grazie anche alla sua posizione ben difesa dalle montagne e dalle nuvole. Machu Picchu viene riscoperto il 24 luglio 1911 dall’esploratore americano Hiram Bingham. Da allora continua a stregare i visitatori con il suo fascino unico al mondo. È il luogo da visitare assolutamente nel corso di un viaggio in Perù. Il punto di partenza per esplorare Machu Picchu è la cittadina di Agua Calientes oppure il punto d’arrivo dell’inca trail.

Mancora si trova nel nord del Perù, al confine con l’Ecuador ed è un piccolo angolo di paradiso. Fino a pochi anni fa non esisteva sulle mappe di viaggio. Era un tranquillo villaggio immerso nella quiete e dune di sabbia. Oggi è una meta trendy ma mantiene intatto il suo fascino. Mancora è un luogo speciale per il clima, le grandi spiagge, il mare turchese, quell’atmosfera rilassata da città di confine in salsa tropicale.

Trujillo è situata sulla costa settentrionale del Perù e vanta numerosi soprannomi. Capitale dell’eterna primavera, capitale culturale del Perù, capitale della marinera. Nomi a parte, Trujillo è una bellissima cittadina coloniale. Atmosfera unica, grazie anche a un clima tra i più godibili del paese. Il centro storico è un trionfo di eleganti edifici dal tipico gusto spagnolo, che si affacciano su strade ricche di negozi e locali dove gustare la cucina tipica della regione. A poca distanza da Trujillo si trovano inoltre i siti archeologici di Chan Chan e i Templi del Sole e della Luna.

Senora de Cao è una delle più grandi scoperte archeologiche degli ultimi decenni. Si tratta di una mummia di donna risalente alla cultura Moche, il cui ritrovamento è avvenuto nel 2005 all’interno del complesso archeologico di El Brujo, a 45 chilometri da Trujillo, nella regione de La Libertad. È una signora di 1.700 anni in perfetto stato di conservazione. Secondo gli studiosi, la Senora de Cao rappresentava la più alta autorità della cultura Moche. Lo testimoniano i tanti gioielli in oro riccamente decorati e lavorati, i numerosi tatuaggi su tutto il corpo e gli abiti. Senza dubbio è una delle testimonianze più incredibili della storia millenaria del Perù.

Cuzco, l’ombelico del mondo. Questo il significato di questa spettacolare città in lingua “quechua”.
Cuzco è stata la capitale Inca e secondo la legenda fu fondata dall’imperatore Inca Manco Capac. Si trovava al centro delle quattro grandi regioni in cui era suddiviso l’impero. In questa prospettiva, tutte le strade e le rotte dei commerci portavano a Cuzco lungo la Valle Sacra. Oggi è una bellissima cittadina dichiarata Patrimonio dell’Umanità Unesco e ospita alcuni dei palazzi più belli di tutto il Perù. Ne sono esempi perfetti la Cattedrale e la chiesa della Compagnia di Gesù, i suggestivi edifici che si affacciano sulla centralissima Plaza de Armas.

Il Lago Titicaca, diviso tra Perù e Bolivia, è il lago navigabile più alto del mondo - si trova a 3.800 metri di altitudine - ed è anche il lago più grande del Sud America. Ma il lago Titicaca ricopre un ruolo importante anche a livello culturale. Il lago ospita le Uros, isole galleggianti abitate dalla popolazione omonima che le ha anche costruite. Si tratta infatti di isole artificiali, realizzate con materiali del luogo.

Le linee di Nazca si trovano nel sud del paese, in un’area desertica. Sono incisioni di grandi dimensioni sul terreno, visibili solo dal cielo. Alcune di queste linee raggiungo i 300 metri di lunghezza. Rappresentano animali, divinità e altre forme ancora non identificate. Secondo i ricercatori, le linee di Nazca risalirebbero al terzo secolo avanti Cristo. Farebbero parte di un complesso calendario astronomico di una cultura ancora oggi sconosciuta.

La Cordillera Blanca, la  cordigliera delle Ande, è una delle catene montuose più grandi del mondo.
È lunga circa 7.500 chilometri e attraversa ben otto stati. La parte settentrionale delle Ande si trova in Perù ed è conosciuta con il nome di Cordillera Blanca. Si sviluppa su una lunghezza di 180 chilometri e ospita ben 33 vette sopra i 6.000 metri sul livello del mare. Al di là dei numeri, la Cordillera custodisce l’essenza della cultura andina del Perù. Natura incontaminata, villaggi immersi nel silenzio e nella luce d’alta quota. Un’atmosfera decisamente unica.

La penisola di Paracas e le isole Ballestas sono il rifugio per innumerevoli specie animali. Il paradiso per gli osservatori e amanti della fauna. Si possono individuare centinaia di specie di uccelli, spesso in gruppi di migliaia di esemplari. Regno di otarie e lontre marine, pinguini, leoni marini e delfini. L’arcipelago delle isole Ballestas è considerato secondo solo alle più celebri isole Galapagos in Ecuador. La zona desertica lungo tutta la costa sud, fatta di dune disegnate dal vento e da scogliere a picco sul mare, è ricca di interessanti curiosità geologiche, come la “Cattedrale”, un arco naturale di roccia e faraglioni che domina la baia più bella della penisola di Paracas.

L’Amazzonia rappresenta ben il 60% del territorio del Perù. E ovviamente l’Amazzonia peruviana è l’essenza della natura e della biodiversità. Un ecosistema immenso, selvaggio e affascinante, arcano e remoto.
Uno dei modi più interessanti per visitare la foresta amazzonica peruviana è “via acqua” con piccole navi da crociera. Una crociera attraverso la Riserva naturale di Pacaya Samiria, il secondo parco più grande del Perù.

I nostri Viaggi

MDS Tour Operator