Estremo Oriente

Oman

Genuina Ospitalità

L'Oman è un Paese della Penisola araba caratterizzato da un territorio desertico con oasi che sorgono sui letti dei fiumi e lunghi tratti di costa sul golfo Persico, il mar Arabico e il golfo di Oman. Wahiba Sands è una regione di dune abitata dai beduini.  Molti considerano l’Oman come il più accogliente di tutte le nazioni arabe; questo è un posto dove gli stranieri sono invitati a sedersi e sorseggiare tè e mangiare datteri per genuina ospitalità, piuttosto che come preambolo alla vendita di souvenir. E anche questo è uno dei motivi di fascino di un viaggio in Oman.  Chi viene in quello che è il secondo paese più grande del Medio Oriente, lo fa soprattutto per la sbalorditiva bellezza del suo paesaggio naturale. La spettacolare costa dell’isola di Masirah, le dune di sabbia ondulate del vasto deserto di Wahiba, i fossili preistorici nelle valli intorno a Buraimi e le aspre montagne di Hajar sono esperienze indimenticabili. Questa varietà di attrattive nasce anche da fatto che il paese - che occupa la parte sud-orientale della penisola arabica al confine con l’Arabia Saudita e gli Emirati Arabi Uniti - ha una topografia molto varia con montagne rocciose e profonde valli a nord, distese di dune nell’interno centrale, colline verdeggianti nella provincia meridionale del Dhofar, e una costa che si estende per migliaia di chilometri con magnifiche spiagge e calette deserte.

La prima tappa per un viaggio in Oman è certamente la capitale Muscat, una città moderna circondata da montagne e deserto, costruita su un sito che è stato abitato fin dall’antichità. Due fortezze portoghesi della metà del 1500 sorvegliano la baia, in netto contrasto con gli edifici moderni sorti negli ultimi anni. Questi forti, chiamati Al Mirani e Matrah Fort sono mete turistiche popolari perché permettono una bella vista sul mare e sull’intera città. Oltre a queste fortezze, non visitabili all’interno, la città offre anche alcuni palazzi interessanti e musei da vedere. La capitale ospita l'enorme Grande moschea del sultano Qaboos, dallo stile contemporaneo, e l'antico quartiere di Muttrah, che si trova in riva al mare ed è caratterizzato da un souq labirintico e un affollato mercato del pesce.

Bimmah Sinkhole è una formazione geologica unica nel suo genere: situato a sud di Muscat, questo suggestivo cratere nel suolo ospita sul suo fondo acque salmastre, derivanti dall'incontro di un fiume sotterraneo con il vicino mare. Circondato da un esteso parco naturale, il Bimmah Sinkhole non manca di affascinare qualunque visitatore grazie alle limpide acque cristalline che affiorano tra le rocce. Una lunga scalinata permette di raggiungere il fondo del cratere, dove è anche possibile concedersi un rinfrescante bagno.

La costa si estende per circa 1700 km lungo il mare Arabico non stupisce che il paese offra anche l’attrattiva irresistibile di belle spiagge e poiché il governo  cerca di promuovere il turismo ciò che sta affacciato sul mare è stato sviluppato e organizzato in modo da diventare una calamita per gli occidentali che qui, oltre al sole e al caldo, trovano anche un completo catalogo di attività in spiaggia come immersioni, kite-surf e jet-ski. Una spiaggia comoda si trova a Muscat con aree picnic e palme ombrose. La spiaggia di Qantab, a breve distanza in auto dal centro di Muscat, è un centro della pesca locale e i turisti sono invitati a fare una gita con uno dei pescatori locali per esplorare alcune delle baie protette e le grotte marine della zona. Inoltre Marjan Beach presenta piccole barriere coralline ideali per i principianti e gli amanti dello snorkeling – e vanta anche una vivace vita notturna, con numerosi ristoranti e alberghi spesso frequentati da lavoratori espatriati in Oman.

Oltre il mare ci sono le montagne e quelle di Al Hajar che si estendono da Muscat, attraverso l’Oman settentrionale fino agli Emirati Arabi Uniti stanno sempre più diventando una meta turistica. Sono adatte in particolare per chi viaggia cercando  un sapore d’avventura e permettono di vedere spettacolari ricchi di canyon, gole e altipiani mentre i ricchi colori delle formazioni rocciose rendono i luoghi indimenticabili.

Wahiba Sands è uno dei più spettacolari deserti dell'Oman: le finissime sabbie creano dune alte fino a 50 metri, dando luogo ad un panorama unico al mondo. Per esplorare il deserto è indispensabile prendere parte ad un'escursione in fuoristrada, in compagnia di un autista e di una guida che sia in grado di guidare nel deserto. Oltre al “Dune Bashing” a bordo di un 4x4, è possibile incontrare presso i loro villaggi i beduini, la popolazione che vive nel deserto, i dromedari che sono di proprietà dei beduini  e animali selvatici. Il deserto cambia colore in base ai movimenti del sole durante le ore del giorno, in particolre al tramonto, le sabbie del deserto si tingono di sfumature rosate creando una spettacolo davvero emozionante.

Rub Al Khali è il grande deserto sabbioso che ricopre parte del territorio omanita e della regione meridionale della Penisola araba. Seconda solo al deserto del Sahara per estensione, questa immensa ed arida distesa rappresenta uno dei luoghi più inospitali del pianeta, nonché uno dei pochi a non essere ancora stato esplorato del tutto. Il fascino misterioso del Rub Al Khali è sicuramente legato ai miti e alle leggende tramandate nel corso dei secoli, ma anche alle forti emozioni che una visita nelle sue zone più accessibili può regalare: immergendosi tra le dune di questo sconfinato deserto è possibile conoscere una natura selvaggia e incontaminata, scoprendo luoghi dove il silenzio regna sovrano e il paesaggio è continuamente rimodellato dai venti.

Le wadi rappresentano uno degli elementi più caratteristici del territorio omanita: questi fiumi danno luogo a piccole oasi che interrompono il paesaggio desertico. Spesso nascoste tra le rocce di canyon naturali, le acque dagli incredibili toni azzurri-smeraldini danno vita ad una vegetazione rigogliosa e attraggono dromedari e volatili, creando dei veri e propri angoli di paradiso terrestre. Tra le più belle oasi dell'Oman si ricordano Wadi Bani Khalid con laghetti naturali incastonate tra le rocce,  Wadi Al Arbeen all'interno della catena montuosa dell'Hajar e  Wadi Tiwi con acque affiorano tra le rocce, circondate dalle pareti di uno stretto canyon.

I nostri Viaggi

MDS Tour Operator