Messico

Il Messico è un meraviglioso Paese sul Mar dei Caraibi. È visitato principalmente per i suoi siti archeologici, antiche testimonianze della civiltà Maya, nonché per le sue lunghe spiagge e per i centri turistici che le circondano, ricchi di colori e di allegria. La regione maggiormente frequentata è quella di Quintana Roo, dove si trovano un gran numero di queste attrattive, insieme ad altre meraviglie naturalistiche, come i cenotes. Spostandosi verso i paesi più lontani dalla costa, invece, è possibile apprezzare la cultura e il folclore di questo Paese, spesso legato ad antiche tradizioni.

Città del Messico, capitale del Paese, è anche un centro culturale molto ambito, poiché ricco di attrazioni e musei. Il sito archeologico di Teotihuacan, con le sue Piramidi del Sole e della Luna, sorge a soli 40 chilometri di distanza da Città del Messico e rappresenta una tappa obbligatoria per coloro che decidono di immergersi a pieno nella cultura delle antiche civiltà pre-ispaniche.

Il Chiapas  si trova tra la penisola dello Yucatan e gli stati Oaxaca, Veracruz e Tabasco. E’ abitato da grandi comunità di nativi indios e qui si parlano ancora correntemente i dialetti maya. Tranne una piccola parte pianeggiante, il resto del Chiapas è montuoso e caratterizzato dalla giungla, da laghi e da cascate meravigliose.  Da visitare il Canyon del Sumidero  e le Cascate di Agua Azul. San Cristobal de las Casas è tra le città coloniali più belle del Messico incastonata tra le montagne, con case basse e colorate, strade lastricate, mercati, chiese e piazze magnifiche. Rappresenta anche il punto di partenza perfetto per visitare molti posti come il canyon del Sumidero e i villaggi di San Juan Chamula e Zinacantan.

Nel Chiapas il sito archeologico per eccellenza è quello di Palenque, la più impressionante città maya di tutto il Messico perché qui il paesaggio della foresta tropicale si fonde con l’architettura precolombiana.

Il sito di Uxmal si trova nella parte sud est dello Yucatan, verso la regione di Campeche ed è completamente immerso nella vegetazione con un'atmosfera di assoluta pace e relax.

Chichen Itza è uno dei luoghi più visitati del Messico e il suo sito archeologico è stato annoverato fra le nuove sette meraviglie del mondo moderno. È collocato nello stato dello Yucatan e si trova a circa 200 km da Cancun. La sua attrazione più iconica è senza dubbio la piramide di Kukulkan, conosciuta anche come El Castillo.

Il sito archeologico di Tulum vanta la particolarità di affacciarsi sul mare.  Si trova nello Yucatan sulla Riviera Maya ed è uno dei più importanti di tutto il Messico. Dal sito, una scala conduce proprio alla spiaggia, la cui immagine è quella più utilizzata per raffigurare il sito di Tulum.

I Cenotes sono un'altra delle attrazioni imperdibili situate soprattutto nella Penisola dello Yucatan e qualcuno anche in Chiapas. Si tratta di alcune formazioni calcaree molto antiche che, nel corso dei millenni, hanno dato origine a grotte e caverne sotterranee, ciascuna di esse collegate alle altre per mezzo di cunicoli.

La città di Merida è il cuore pulsante dello Yucatan con il suo centro storico tra palazzi coloniali dai mille colori, chiese, musei e piazze dove la gente del posto si riversa nei piccoli ristoranti per gustare la comida yucateca, i piatti tipici di questa regione del Messico. Molti degli edifici che si trovano qui, compresi quelli che si affacciano sulla Plaza Mayor, furono costruiti durante il periodo coloniale, tra il XVIII e il XIX secolo, tra cui la Catedral de San Ildefonso la più antica dell’intero continente e, naturalmente, una delle principali attrattive di Mérida.

La penisola dello Yucatan sorgono infinite spiagge di sabbia finissima e dalle famose acque turchesi del Mar dei Caraibi. La maggior parte della regione non è stata urbanizzata e la natura è ancora dominante. Lungo la costa della Riviera Maya, si estende un’ampia barriera corallina che ospita un’enorme varietà di specie marine e pesci tropicali. Oltre alla celebre Cancun, meta preferita dagli americani, la costa offre una grande varietà di località con spiagge bellissime e meno urbanizzate.

Isla Holbox è un lembo di terra a nord della penisola dello Yucatan, a breve distanza da Cancun. Appartiene alla riserva naturale Yum Balam e ospita circa 500 varietà di volatili, tra cui anche i fenicotteri rosa, i pellicani e i cormorani. La particolarità di questa destinazione è quella di essere un piccolo isolotto selvaggio libero da resort e altre attività commerciali.

A solo mezz’ora di barca da Cancun in mare aperto si incontra Isla Mujeres, un angolo di pace e di relax lontano dal caos della città. Vale la pena di visitare l’allevamento di tartarughe, un santuario che ospita ogni anno fino a 60mila esemplari. Un tuffo in queste acque turchesi sarà un’esperienza indimenticabile.

Akumal si trova a circa 100 km a sud di Cancun. Prima degli anni ’50 questo lembo di terra era incontaminato, oggi ci sono tantissimi alberghi e attrazioni turistiche ma è ancora possibile nuotare con le tartarughe, libere nel mare. Nel mese di maggio ad Akumal, precisamente nella spiaggia di Half Moon Bay, le tartarughe depongono le uova; grazie alla presenza della barriera corallina, la baia di Akumal è una zona molto protetta e in più il suo fondale è ricco di alghe, principale nutrimento di questo animali.

Playa del Carmen è una località nata dal nulla non molti anni fa. Qui gli edifici sono bassi, alcuni realizzati con grande gusto da architetti italiani. Le spiagge sono più piccole rispetto a Cancun, costeggiate da palme e più vicine ai nostri standard. Da Playa del Carmen partono i traghetti per Cozumel, l’isola più grande del Messico, paradiso delle immersioni per via della barriera corallina tanto cara a Jacques Cousteau.

Tulum è una località nella quale si uniscono storia e cultura e una delle migliori spiagge di tutto il Messico. A pochi chilometri da Tulum sorge Playa Paraiso, una spiaggia di sabbia bianca con acqua cristallina dalla quale, passeggiando,  si arriva a scorgere il sito maya che si affaccia sul mare.

I nostri Viaggi

MDS Tour Operator